Biografia

Nata a Corbetta (Mi), dopo il Liceo Artistico si iscrive all’Accademia di Belle Arti di Brera, dove frequenta i corsi di G. Usellini, G. Ballo, G. Marchese, Ilario Rossi e si diploma nel 1972. La sua prima mostra risale al 1974. Nel 1979 espone al Salone dei Giovani Artisti al Palazzo della Triennale di Milano, dove incontra Mario De Micheli col quale instaura un rapporto di stima e di amicizia durato sino alla morte di quest’ultimo.

Dopo aver vissuto 4 anni a Venezia, nel 1991 si trasferisce in Centro America (El Salvador, Guatemala e Messico) dove soggiorna per un lungo periodo. Ed è proprio il soggiorno in quei paesi che influenzerà d’ora in poi, cambiandola radicalmente, l’interpretazione della luce e dei colori nelle opere che seguiranno. Nel 1995 tiene una personale al Palazzo del Governo di Madera (Portogallo), intitolata “Dentro da imagem” con presentazione di Mario De Micheli. Le opere di questa mostra riguardano il soggiorno “centro americano”: ritratti di vecchi, donne, bambini e “campesinos” di grande impatto espressivo. Nello stesso anno partecipa alla grande esposizione “ Il PO del ‘900 – Arte, Cinema, Letteratura “ a cura di Laura Gavioli e Mario De Micheli tenutasi alla Galleria Civica del Castello di Mesola (Fe).

Nel 2000 la Fondation du Château de Gruyères (Svizzera) – Centre International de l’Art Fantastique - le dedica una ricca personale intitolata “L’incommensurable légèreté dell’etre”. In questi anni la sua attività espositiva , incentrata su opere di orientamento più decisamente fantastico, si sposta prevalentemente all’estero: dal Giappone (dove partecipa a diverse collettive a Tokyo, Gifu e Kawasaki), alla Germania, Austria, Belgio, Svizzera, Spagna, Ungheria, sino alla Turchia, dove nel 2005 riceve il 1° premio alla Biennale di Ankara e alla Bielorussia, dove partecipa alla 2° Biennale Internazionale di Minsk nel 2010.

In Italia nel 2001 la Provincia di Milano - Spazio Guicciardini, le allestisce una personale intitolata “Sul filo della vita” con presentazione di Rossana Bossaglia.

Nel 2002 è presente a “Il Po in controluce – Arte padana, alluvione e dintorni” a cura di Laura Gavioli, al Palazzo degli Olivetani di Rovigo; alla grande esposizione curata da Vittorio Sgarbi, presso il Palazzo Gotico di Piacenza intitolata “Surrealismo Padano” e, sempre con Sgarbi, a “La pittura fantastica in Italia” presso il Museo Revoltella di Trieste.

Nel 2004 Corbetta, sua città natale, le conferisce il “ PREMIO CULTURA 2004 “ , cui segue nel 2005 una grande personale intitolata “Visioni” , a cura di Flaminio Gualdoni .

Alla fine del 2007 la Soprintendenza per i Beni Architettonici e per il Paesaggio di Milano, con la Fabbrica del Duomo, la incaricano di realizzare i soggetti per 2 grandi “teleri” (m. 10 x 20 cad.) che vengono esposti sulla facciata del Duomo, intitolati “Il cielo sopra Milano” .Gli originali ora si trovano in Vaticano, donati da un collezionista a S.S. Papa FRANCESCO.

Nel 2011 espone al Museo di Arte Fantastica di Vienna, al Barockschloss di Riegersburg (Austria) e viene invitata alla "54° BIENNALE DI VENEZIA – Padiglione Italia" da Vittorio Sgarbi. Quest’opera viene poi esposta nel 2017 al Labirinto della Masone dall’editore FRANCO MARIA RICCI con presentazione al pubblico di Sandro Parmiggiani.

Nel 2014 è presente, tra altre esposizioni, a Casablanca (Marocco)

Nel 2015 espone alla Fondazione FGS “La Nave dei Folli”  una grande dipinto (m. 2 x 8,60) che ha richiesto quasi 3 anni di lavoro. L’opera è stata liberamente tratta dal poema satirico “Das Narrenschiff” di Sebastian Brant, pubblicato nel 1494 a Basilea con corredo iconografico attribuito a Albrecht Dürer, ed è stata  presentata in catalogo e al pubblico da Philippe Daverio.

Parallelamente a quello più personale e fantastico, c’è un genere che non ha mai abbandonato : quello della ritrattistica. A questo proposito, di particolare importanza è stato, nel 2005, il prestigioso incarico di eseguire il ritratto del Pontefice BENEDETTO XVI° per la “Sala dei Papi” della Basilica di Superga di Torino. Incarico che le viene rinnovato nel 2013 per il nuovo Papa FRANCESCO.

Per il Museo della stessa Basilica ha effettuato anche i ritratti del PREFETTO Padre Benedetto Maria Marengo e del PRIORE Padre Veneziano Maria Ramasso.

Nel 2016 viene chiamata dal FRAEUNMUSEUM di Bonn (Germania) per realizzare il ritratto del Premio Nobel  RITA LEVI MONTALCINI.

Dal 2006 fa parte di un gruppo internazionale che è annualmente presente al Grand Palais di Parigi con mostre tema.

Dal 2006 è presente nell’Archivio del
“National Museum of Women in the Arts“
di Washington (USA).


In collezioni pubbliche :

Biblioteca Nazionale Braidense - Milano
PHANTASTEN MUSEUM – Vienna – Austria
Museo d’Arte Fantastica di Gruyères – Svizzera
Museo “Universo da Memòrias” di Madera – Portogallo
Collezione Barockschloss di Riegersburg N.O - Austria
Biblioteca Nazionale Braidense - Milano
Basilica di Superga – Sala dei Papi – Torino – ritratto di
Papa BENEDETTO XVI°
Papa FRANCESCO
Museo di Superga – Sala dei Prefetti – Torino – ritratto del
Prefetto P. Benedetto M. Marengo
ritratto del Priore P.Venanzio M. Ramasso
M I M - Museum in Motion, S. Pietro in Cerro (Pc)
Galleria Civica d’Arte Contemporanea di Copparo (Fe)
Donazione Ada e Mario De Micheli